AuthorsDen.com   Join | Login  

     Popular! Books, Stories, Articles, Poetry
Where Authors and Readers come together!

SIGNED BOOKS    AUTHORS    eBOOKS new!     BOOKS    STORIES    ARTICLES    POETRY    BLOGS    NEWS    EVENTS    VIDEOS    GOLD    SUCCESS    TESTIMONIALS

Featured Authors:  Albert Russo, iMichael Thal, iTonya Kinzer, iDavid Schwinghammer, iDenise Nowakowski, iRobin Leigh Miller, iJim Stewart, i

  Home > Action/Thriller > Articles Popular: Books, Stories, Articles, Poetry     

Maria Pace

· Become a Fan
· Contact me
· Books
· Articles
· Stories
· 14 Titles
· Save to My Library
· Share with Friends!
·
Member Since: May, 2011

Maria Pace, click here to update your pages on AuthorsDen.




   Recent articles by
Maria Pace

MITICHE REGINE: Didone - Boudicca - Zenobia
AGAR... ANTICO EGITTO e SACRA BIBBIA
... La metamorfosi......
KABEUT - La Divina Freschezza
La Foresta del Tempo-Illimitato
... le insidie del deserto...
... nel gineceo del Faraone...
LA FOSSA
L'ULTIMA CENA DEL GLADIATORE
ANTICO EGITTO e SACRA BIBBIA
           >> View all

LA PROSTIBULA - La Prostituta
by Maria Pace   
Not "rated" by the Author.
Last edited: Sunday, August 12, 2012
Posted: Sunday, August 12, 2012

Share    Print   Save    Become a Fan


il mestiere della prostituta nell'Antica Roma
brano tratto dal libro: LA DECIMA LEGIONE -Panem et Circenses

 

 Marco non riuscì a portare a termine la replica: un coro di voci di donne, stonato, ma assai gradito, irruppe nella ganea insieme ad una ventata d’aria fresca. Due donne dall’abbigliamento inequivocabile comparvero
sull’uscio: due prostitute, una assai giovane e l’altra un po’ meno, ma ancora piacente. Quell’apparizione suscitò, come era prevedibile, un coro di commenti e di grasse esclamazioni:
“Metrobia, bel grappolo maturo, i tuoi chicchi ristorano ancora.”
“Anche quel grappolino acerbo, lascia in bocca sapori di delizie.”
La più giovane, Mezia, non aveva più di tredici anni. Era molto graziosa; scura di occhi e di capelli, ma con una carnagione quasi pallida e levigata, morbida e rosata come una pesca. Alta e snella, non aveva, in verità, molta carne da esporre; per di più, sembrava timida e impacciata, cosa che rendeva i commenti ancora più salaci, considerata la professione verso cui era stata avviata.
Metrobia, invece, la compagna, poteva avere intorno alla trentina. Procace e un volto gradevole, doveva conoscere bene il proprio mestiere poiché rispondeva per le rime agli irriverenti e sguaiati motteggi di cui era fatta oggetto ed era assolutamente in grado di tenere a freno quelli che si facevano troppo arditi. Era, inoltre, pronta a difendere da assalti troppo violenti, la giovanissima compagna che era, chiaramente, sotto la sua protezione. Forse appartenevano allo stesso padrone.
Erano letteralmente coperte di gioielli: bracciali, fibule, anelli e catene, tutti rigorosamente in argento. Avevano la stessa acconciatura, raccolta e trattenuta da una fascia colorata sulla fronte ed indossavano tuniche azzurre segmentate di rosso, in tessuto quasi trasparente, che lasciavano scoperte spalle e seni; sui
fianchi ostentavano una lunga apertura. Avanzarono nella stanza e
Metrobia si fermò davanti al tavolo di Marco.
“Marco Valerio!?... Sei proprio Marco Valerio!” esclamò.
“Metrobia!... E tu sei Metrobia!”
“Certo che sono io! Sono sempre io. E tu sei proprio Marco Valerio Flavio, il mio bel catulus!...”
“Il suo catulus!... Ah,ah,ah!...”sogghignarono tutti d’intorno.
Marco Valerio sorrideva: Metrobia era la prostituta con cui aveva fatto la sua prima esperienza sessuale.
“Io ho fatto di lui un uomo! - la donna si batte orgogliosamente il petto - Io ho reso uomo il nostro guerriero! Io gli ho insegnato a colpire sempre il bersaglio con la sua lancia.”
“Brava Metrobia! Brava la nostra bella puttana! Ah,ah,ah...”
“Sei sempre la più troia di quante furono e sono. La migliore.”
“Puoi dirlo ben forte, caro il mio Fausto! - la donna si erse sul generoso busto - Metrobia non è come le vostre Calvie, Livie e Giulie, che si fanno schiavi e gladiatori… Metrobia cerca tribuni, cavalieri e campioni...”
“Ah,ah,ah! – rise Fausto - La prostibula ha i gusti della domina e la domina quelli della prostibula!”
“E che ridete, voi?... Ho il nome di tutti voi, qui! - si batté la fronte Ho il nome di tutti voi anche su un papiro e a fianco di ogni nome c’è un numero.... E sapete che cos’è quel numero? E’ il voto che ho dato a ognuno di voi! A te, Lacone, a te Vitruvio e anche a te, Fausto e... e a tanti altri ancora. Volete vederlo?... Ah,ah,ah! Come mai non sghignazzate più?... Vuoi sapere che voto ho dato a te, Fabio? A te, Lacone ho dato... ho dato... Volete saperlo?”
“Sì!Si!” un coro; “No! No!” la sola voce di Lacone.
“Non lo dico!... Non questa sera, ma dimmi, tu, mio bel tribuno, dove stai andando? Vai già via?”
“Mi duole assai, mia bella e dolce ninfa, non potermi beare del nettare che c’è sulle tue labbra e sulla tua pelle, ma devo andare. Ehi, oste!...” chiamò Marco; l’oste si avvicinò con il conto.
“Sempre poeta, il mio aquilotto! Lo sai, Marco Valerio Flavio, che fra tutti tu sei stato il mio preferito? Lo sai che è tuo il voto più alto di quella lista - la donna gli gettò le braccia intorno al collo e lo baciò sulla bocca. - Non voglio nessun dono, per questo bacio. E’ un dono che per una volta ho voluto fare io a qualcuno. E chi potevo scegliere se non te?”
“Sempre fortunato, il tribuno!” si levò un coro intorno a loro.
“La fortuna arride solo chi non la cerca. Perché non fai qualche dono anche a me, Metrobia?- ghignò Lacone - Ci fai bella figura, se qualche volta la dai senza farti pagare!”
“Non a te, vecchio gallinaccio! Non a te! - disse ancora la prostituta staccandosi dal tribuno - Ma al mio catulus!”
Marco sorrise; pagò il conto e dette una moneta d’argento anche alla donna, che dopo una breve esitazione la fece sparire dentro il
corsetto, poi lasciò la ganea seguito dai compagni

 

(continua) brano tratto dal libro:  LA DECIMA LEGIONE - Penem et Circenses

- www.lulu.com

-www.amazon book

 



Want to review or comment on this article?
Click here to login!


Need a FREE Reader Membership?
Click here for your Membership!



A Hard Place:A Sergeants Tale,Revised Edition by Jacamo Peterson

The Vietnam War up close and personal with a small "Mike Force" Unit. Operating outside of the normal parameters...  
Featured BookAds by Silver
Gold and Platinum Members


The Painted King Roosters by Hank LeGrand

Barn yards are usually safe to walk through, but you better keep a close eye on two sets of eyes glaring in the shadows... This is base on a real live event that happened to me...  
Featured BookAds by Silver
Gold and Platinum Members

Authors alphabetically: A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Featured Authors | New to AuthorsDen? | Add AuthorsDen to your Site
Share AD with your friends | Need Help? | About us


Problem with this page?   Report it to AuthorsDen
AuthorsDen, Inc. All rights reserved.